Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il20 dic 2017

Bonaldo celebra la seduta Poly di Karim Rashid

Il 2017 segna il decimo anniversario di uno dei complementi più rappresentativi di BonaldoPOLY. Presentata per la prima volta al Salone del Mobile 2007, la sedia Poly nasce da un progetto che ha impegnato per ben due anni l’azienda e il designer Karim Rashid.

Una seduta dal design geometrico, tipica impronta dello stile di Rashid, e dal nome accattivante: Poly deriva da ‘policarbonato’, il materiale nel quale la sedia è interamente realizzata. Nel corso del lavoro di progettazione sono stati realizzati tre diversi prototipi, allo scopo di ottenere il massimo livello di comfort nella seduta e il grado perfetto di inclinazione dello schienale e numerosi test, per valutare la resistenza meccanica della sedia.

La seduta e lo schienale sono costituiti da diverse superfici che si intersecano mantenendo un aspetto invitante e accogliente, immagine estetica confermata dal comfort della seduta. Stabile e resistente agli agenti atmosferici, Poly è adatta anche per esterni, disponibile in diversi colori e finiture: trasparente, fumé oppure lucido bianco o nero.

Nel 2015 Bonaldo ha presentato un restyling dell’iconica Poly, rivisitando la sedia nelle versioni Poly XO e Poly XOXO: Poly XO è completamente rivestita in tessuto, pelle o ecopelle, mentre Poly XOXO prevede un rivestimento bicolore dove è possibile scegliere una variante per la parte anteriore e un’altra per la parte posteriore e le gambe.

Scelta per numerosi progetti, sia residenziali che contract, e installazioni in tutto il mondo, Poly è riuscita a conquistare un pubblico internazionale aggiudicandosi diversi riconoscimenti. Poco dopo il suo lancio, questa sedia dalle accattivanti geometrie si è aggiudicata il Red Dot Design Award e il Good Design Award, premi conosciuti che garantiscono l’eccellenza di un prodotto nella sua qualità e nel suo design.

Post a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>